UN GIORNO PERFETTO PER INNAMORARSI – ANNA PREMOLI

E buongiorno a tutti miei cari lettori! Oggi vi parlerò di un libro che ho terminato proprio adesso di leggere: UN GIORNO PERFETTO PER INNAMORARSI, dell’autrice italiana Anna Premoli.

Che sia chiaro! Sono una divoratrici di libri e di storie d’amore e ogni qualvolta avrò terminato la lettura correrò subito da voi per recensirla e condividere con voi la mia opinione e le mie impressioni. Iniziamo da una piccola premessa.

PREMESSA

La mia premessa riguarda più che altro i temi affrontati in questa libro. So che la Premoli è una scrittrice davvero di successo, soprattutto grazie alle sue storie sempre colme di ironia, sarcasmo e passione. In questo volume, però, secondo il mio avviso, la nostra cara scrittrice è riuscita ad amalgamare il suo racconto molto soft con un tema contemporaneo molto importante, del quale tutti noi dovremmo essere informati. Qual è? Leggete la trama e lo capirete.

TRAMA

(TRAMA PROVVISTA DI SPOILER)

La protagonista, nonché narratrice è una bellissima brunetta di New York: Kayla Devis. Ha 32 anni, non ha una relazione stabile, ama la sua città caotica e le scarpe ala moda dai colori molto appariscenti. Ha un’amica, Amalia, con la quale condivide da sempre pensieri e momenti di pura follia newyorchese. Kayla non crede nell’amore. O meglio, crede che l’essere umano non sia stato “progettato” per la monogamia. Questo la spinge a non riuscire a tenere un rapporto duraturo. Forse questo sua atteggiamento le è stato tramandato dal padre che tradiva la moglie con molte altre donne. Kayla non ama i paesi tranquilli, nonostante fino all’età di 5 anni abbia vissuto con la madre in un piccolissimo paese dell’Arkansas, Heber Springs. Lei preferisce la confusione, la vita frenetica e non riesce a dormire se non “sente le sirene fuori dalla finestra”. Ama la moda e la movida notturna. Quindi, quale miglior lavoro poteva avere la nostra protagonista? Kayla è una giornalista di un giornale che si interessa della movida di New York. Di giorno scrittrice, di notte festaiola, Kayla ama alla follia la sua vita, ma non sa cosa sta per proporle (o meglio imporle) il suo capo. Sta per essere trasferita. Una promozione? No, miei cari amici. Lei sta per incontrare il suo incubo peggiore. Sta per essere mandata in un paesino sperduto sotto copertura, per andare a investigare su qualcosa al momento molto privato: la questione dello Shale Gas.

(Per chi non lo sapesse, lo Shale gas, è una forma di estrazione di gas dal sottosuolo, che può causare gravi danni al nostro pianeta, come terremoti o inquinamento delle falde acquifere sotterranee, ma di questo ve ne parlerò dopo).

Dove verrà mandata la nostra Kayla? Semplice! Nella sua cittadina originaria: Heber Springs. La giornalista non può rifiutare la proposta-ordine del suo capo. Non può rimetterci il posto di lavoro. Così, ormai rassegnata, si arma di spirito e di scarpe tacco 12 e parte. Certo avrà una copertura. Deve riuscire a passare in osservata. Quindi le viene proposto un ulteriore articolo di copertura: Una newyorchese in campagna. Lei dovrà raccontare della movida campagnola ( ammesso che ci sia). Kayla sarà ospitata qualche mese dalla zia 84enne Jill, sorella della ormai defunta nonna.  Kayla però deve far fronte a uno dei problemi che la tormenta da sempre: l’orientamento.

Dove diavolo si trova?!? Che strada è quella che sta attraversando? Maledetto cellulare scarico!

Quando si ferma su una piazzola ecco che arriva: il tipico belloccio tutto muscoli, con il cappello da Cowboy e occhiali da sole, che arriva in suo soccorso. Penserete “il solito idiota tutto muscoli niente cervello”, ma non è così. Dietro quegli occhiali da sole si nascondono due occhi meravigliosamente meravigliosi.

In suo nome è Greyson ed è un uomo davvero molto affascinante, ma preferisce stare sulle sue, senza mostrare un minimo di emozione o sensazione. Critica le scarpe di Kayla anche se evidentemente sotto sotto lo affascinano. Divorziato con una strega di donna, Greyson si trasferisce da Boston, dove era un pezzo grosso degli affari e inizia la sua nuova vita in questa cittadina dell’Arkansas, dove sembra che tutti inspiegabilmente lo conoscano. Chissà perchè?

L’uomo accompagna Kayla fino alla casa della zia Jill, da cui esce fuori una anziana donna molto arzilla con i capelli blu. (Forte la nonnetta! Penserete voi). In effetti per tutta la storia questa donna si è dimostrata una vera forza della natura. Ecco che arriva per Kayla il momento per mettere in atto la sua copertura. E’ venerdì sera e decide di andare nell’unico bar del paese per vedere di persona la “movida” campagnola. Come previsto, quel paese è un mortorio! Al bar trova solo la barista, Amanda, una ragazza giovane e molto carina, Greyson, Jim, un ragazzo molto muscoloso e alcune ragazze che gli stanno addosso. Kayla è sconcertata e lo è ancora di più quando scopre che i suoi adorati cocktail non esistono in quel paese. Che disdetta! E’ chiaro. Questo paese ha bisogno di una botta di vita!

Kayla però deve affrontare il vero problema per cui è stata letteralmente catapultata in quel paese: lo shale gas. Decide di andare al comune per chiedere al sindaco del paese della questione. Qui viene viene accolta in malo modo da una donnona dalle scarpe orribili, Grace. Quest’ultima, controvoglia accompagna la nostra protagonista nell’ufficio del sindaco e …. ta-dà!….

Il sindaco è Greyson.

Che shock eh? Ecco perché tutti chiedono di lui e perché lui conosce tutti ed è conosciuto da tutti.Le cose si fanno complicate adesso. Lui non le cederà mai quelle informazioni. In fin dei conti è solo una giornalista che è venuta a ficcare il naso in affari che non le riguardano. Quindi Kayla decide di passare alle maniere forti. Farà in modo di farsi piacere dal gelido e riservato Greyson e cercherà di stargli sempre tra i piedi, in modo tale da farlo stufare, per ottenere quello che desidera e dileguarsi. Ma le cose non sembrano andare secondo i piani. C’è una forte attrazione tra i due, ma sono completamente differenti. Lei è alla ricerca di un passatempo (le relazioni stabili non fanno per lei). Lui è alla ricerca della donna che lo faccia innamorare e che curi per sempre il suo cuore spezzato ( i passatempi non fanno per lui), E’ chiaro! I due sono completamente l’opposto. Il giorno e la notte. L’alfa e l’omega. NON HANNO NULLA IN COMUNE. Ma l’attrazione tra i due è così fatale che non riusciranno a lungo a stare lontani.

Kayla decide di iscriversi come volontaria al comune, nonostante Greyson non sia d’accordo. L’uomo decide di portarla con sé da una parte. La porta alla fattoria del padre di Jim, Charlie. L’uomo ha avuto un offerta:cedere il suo terreno per lo shale gas, in cambio di un’accattivante somma di denaro. Kayla si dimostra subito contraria. Quell’uomo non ha pensato al suo paese? Ai rischi che potrebbe correre? A tutti gli aspetti negativi?

Kayla deve trovare una soluzione per aiutare il “suo?!?” paese. Cosa farebbero i newyorchesi alla ricerca di denaro? Ma certo! Una raccolta fondi con asta. Ma cosa mettere all’asta? Facile! Una giornata da trascorrere con 12 scapoli e 12 signorine. Ovviamente ci saranno tra questi anche Kayla, Greyson, Jim e Amanda.

E’ arrivata la serata di “beneficenza”. E’ all’asta la giornata con Greyson. Ci sono molte offerte per l’uomo. Ma ecco che arriva una donazione anonima da New york che offre 10 mila dollari e regala la giornata a Kayla.

Amalia! Ti ucciderò prima o poi!” E’ questo che pensa Kayla quando si ritrova a “riscuotere” il suo premio.

Momenti di passione arriva tra i due, che si ritrovano a spezzare ogni limite che si erano imposti. Lei non vuole un relazione e lui non voleva avere nessun rapporto con lei dal momento che prima o poi sarebbe andata via. Ma come si suol dire: al cuore non si comanda! E’ proprio così. Kayla prova qualcosa per Greyson. Un sentimento mai provato prima! Ed è spaventata.

Passano i giorni e i risultati dell’asta si vedono. Con il denaro ricavato hanno potuto è stato aperto un sito del paese e hanno ristrutturato la palestra e attrezzato il lago. Adesso il paese è colmo di turisti. Kayla si sta abituando a quella vita. Ama già quel paesino, nonostante la privacy sia un optional. Adesso tutti sanno che lei e Greyson stanno insieme. Non le manca per niente New York. Però ecco che arriva la botta che la fa tornare con i piedi per terra. Il suo capo la chiama istigandola a finire il pezzo sullo shale gas e a tornare subito a New York. Greyson non la prende per nulla bene. Decide di non passare con lei gli ultimi giorni che gli rimangono e non la saluta. Kayla prima di tornare in città ha un appuntamento con il signor Charlie che la informa di non aver accettato l’offerta della concessione del suo terreno. Kayla è felice, ma allo stesso tempo triste. Il suo compito qui è finito e fa ritorno nella Grande Mela.

Passa un mese e Kayla non riesce ancora a riabituarsi alla vita frenetica di New York. Le manca la calma, la tranquillità. Le manca Greyson. Decide di dare le dimissioni al capo, per trasferirsi definitivamente in Arkansas, ma in compenso ottiene un trasferimento. Continuerà a lavorare per il giornale ma dalla cittadina di Heber Springs.

La nostra protagonista torna felice a casa, pronta a fare le valigie, ma un ombra alle sue spalle la spaventa. E’ Greyson.

TEMI  AFFRONTATI

Come già precisato nella premessa, il questo libro è presente un tema particolare: lo shale gas. Ammetto che prima di scrivervi, ho dovuto fare diverse ricerche, perchè ne sapevo ben poco. Quindi andiamo ad analizzare la questione.

Cosa è lo shale gas? Si tratta di un gas naturale, per lo più metano, intrappolato in profondità. Non si trova nei “tradizionali” giacimenti. Quindi per essere estratto vengono effettuali due manovre: la perforazione orizzontale e il fracking idraulico. Il gas è intrappolato nelle rocce, quindi non si sa esattamente la quantità disponibile in ogni giacimento.

Come avviene l’estrazione? Ci sono 3 fasi.

  1. La trivellatrice inizia a lavorare verticalmente fino a raggiungere una certa profondità.
  2. La deviazione della trivella diventa orizzontale e si inizia a scavare e perforare delle gallerie.
  3. Raggiunto il giacimento, questo viene bombardato con esplosivo, per la liberazione del gas e che viene pompato con acqua e agenti chimici.

Tutto questo è molto pericoloso se si tiene conto che potrebbero essere contaminate falde acquifere o pozzi idrici. Inoltre, la trivellazione orizzontale può causare terremoti e può danneggiare il suolo.

Altro pericolo è causato dagli agenti chimici utilizzati per il pompaggio. Alcuni sono molto rischiosi, sia per l’uomo sia per il pianeta.

Ultimi, ma non per ordine di importanza, è l’impatto che ha lo shale gas sul clima. Studi certi, infatti, ha dimostrato che questo gas può causare gravi conseguenze al clima. Questo è dovuto alla forte pressione con cui esce fuori il gas estratto.

L’unica cosa positiva, a mio avviso, è che questo gas potrebbe un giorno sostituire definitivamente i combustibili fossili esauribili.

In Europa ci sono molti luoghi da cui si potrebbe estrarre lo shale gas. Forse questo potrebbe aiutare il paese a migliorare la propria economia.

OPINIONE

Credo che la mia non sarà una sola conclusione, ma ben due. E’ chiaro che oltre a dire la mia sul libro, devo farlo anche sul tema sopracitato.

OPINIONE TEMA SHALE GAS

Come ho già detto in precedenza, non so ancora molto su questo tema. Quindi, prima di “schierarmi” a favore o contro, ho bisogno di fare ricerche più approfondite. Però ci tengo a precisare una cosa. Ritengo che sia indispensabile per l’uomo preservare il proprio pianeta e  sé stesso. Non bisogna dare per scontato che il mondo esisterà per l’eternità. Tutte queste innovazioni possono recare gravi danni a tutto ciò che ci circonda se non usiamo tutto con moderazione.

Altra cosa importante: è chiaro che se si cerca di trovare tante innovazioni e probabilmente anche per “sovrastare” gli altri paesi e per far “girare” l’economia. Il questo libro ho trovato qualche riga che mi ha fatto riflettere. Ve la cito.

Ricordati Kayla, oggi giorno le vere guerre non sono più quelle militari, bensì quelle di gran lunga più subdole: si lotta sui prezzi delle materie prime, sulla finanza, sulla tenuta del cambio Tu puoi essere anche un gran Paese, ma se il mercato si mette in testa di affossarti, lo farà. Punto e basta.

Mi ha fatto molto riflettere questa citazione, perché è vero! Siamo manipolati ormai dal denaro e più avanti andiamo peggio sarà. Quindi, tutto ciò che ci rimane da fare è  preservare quello che abbiamo. Non pentiamoci delle nostre azioni! Cerchiamo di essere migliori!

OPINIONE SUL LIBRO

Per quanto riguarda il libro in sé, devo dire che è una lettura molto leggera e piacevole. La trama è soft, forse un po’ scontata, ma mi è piaciuto. Dopo il precedente malloppone letto, devo dire che una lettura più allegra ci stava.

Ho adorato la protagonista. All’inizio si dimostra come una sorta di “regina delle nevi”. Non lascia trapelare nulla, ma poi, alla fine, dimostra di avere un cuore enorme. E’ la classica ragazza in carriera di una grande città: indipendente, intraprendente, sicura di sé e alla moda. Ma ben tutti sappiamo che se ci si innamora, nulla è più come prima. L’amore ti cambia, ti rende migliore ed estremamente sensibile a volte.

Per quanto riguarda Greyson, che dire? E’ il classico uomo che ogni donna vorrebbe avere al proprio fianco: bello, affascinante, intelligente, sensibile, premuroso e disponibile ad aiutare gli altri. Se penso ad uno stereotipo di uomo ideale, credo proprio che risponderei Greyson.

Ma il personaggio forte di questo libro, che mi ha fatto contorcere dalle risate è la Jill, la zia di Kayla. E’ una 84enne dai capelli blu, completamente fuori di testa! Sempre allegra e spensierata, cerca un uomo con cui “spassarsela”  ( Ma daài!?!). Ama fare attività fisica, tra cui zumba e ha battezzato un circolo di lettura. Ma ci tengo a specificare una cosa. Dei libri nemmeno l’ombra. Sono più che altro serate passate tra “zitelle” a guardare film dove nella maggior parte dei casi ci sono uomini nudi. Ci sono infatti riferimenti al famosissimo film Cinquanta sfumature di grigio e alla fiction Outlander. 

Adesso vi chiedere a chi consiglierei questo libro? Lo consiglierei senza ombra di dubbio ad adulti perchè ci sono scene un po’ “piccanti” , ecco. Non è un libro pensante, quindi la lettura scorre molto velocemente. Quindi credo che sia un ottimo libro da leggere sotto l’ombrellone.

Non mi resta che augurarvi… BUONA LETTURA AMICI!

download

Annunci

7 thoughts on “UN GIORNO PERFETTO PER INNAMORARSI – ANNA PREMOLI

  1. Fantastico!!! E accidenti ero ad un passo dal leggerlo pochi mesi fà poi ne scelsi un altro (ma solo per la copertina quindi non vale) Inutile dire che la trama è descritta in maniera cosi impeccabile e travolgente che avrei potuto continuare a leggerti per ore….quindi la domanda è “Perchè non lo scrivi tu un Libro di questo genere letterario”? Detto ciò per quanto riguarda il Tema serio affrontato anche io non ne sò molto ma mi ha ricordato un pochino le vicissitudini in Dallas con le trivellazioni e quant’altro e il Mondo quindi se ne và a rotolo ma va beh lo sappiamo….per il resto mi piacciono i personaggi che ci descrivi…Lui lo adoro! La Protagonista è fantastica ma quando sono arrivata alla zia Jill…li ho avuto davvero voglia di comprare il libro. E lo farò. Complimenti e Grazie per questa Perla di Recensione

    Liked by 1 persona

  2. Premessa: una nota di merito per aver scritto “qual è” correttamente. Poi, la recensione scorre placida come un fiume prossimo all’estuario ed è davvero originale. Si arriva al termine senza neanche accorgersene. Il tema dell’estrazione degli idrocarburi con la tecnica invasiva del fracking è attualissimo ed è stata già vietata in molti Paesi.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...