VERITA’ SCAMBIATE. UN CUORE NON BASTA – LEXY RYAN

Adesso vi parlerò del secondo capitolo della serie “Un cuore non basta”, di Lexi Ryan.
(recensione provvista di Spoiler)
SUNTO DEL PRIMO CAPITOLO
(Per i neo-lettori)

RICORDI RUBATI
La protagonista di quest’avvincente storia è Hanna.
Hanna è una ragazza, decisamente troppo incarne rispetto alle sue sorelle, magrissime, bellissime e biondissime. Ama i dolci, è golosissima, sogna di aprire una pasticceria tutta sua, ma cosa più importante è segretamente innamorata di Max, un ragazzo bellissimo e impossibile per lei. Così almeno credeva.
Ma cosa succede, se ti risvegli all’improvviso in un letto di ospedale, con un incredibile anello di fidanzamento al dito, e, cosa più grave, non ricordi più nulla degli ultimi 11 mesi della tua vita?
E’ questo che succede ad Hanna, dopo un grave incidente, che non sembra del tutto casuale.
Può una ragazza cadere dalle scale e uscirne fuori con dei lividi spaventosi? O forse qualcuno l’ha aggredita e scaraventata giù?
Hanna di certo non lo può sapere.
Non lo può sapere perchè non ricorda assolutamente nulla!
Adesso si trova in un letto di ospedale, in un corpo che non l’appartiene.
Adesso è magrissima, snellissima e ha tutte le curve al punto giusto.
E cosa più importante: è fidanzata. Con chi, vi chiederete voi? Con Max: l’uomo che per una vita ha bramato e desiderato con tutta se stessa.
Come può la vita cambiare così drasticamente in soli 11 mesi?
Come ha fatto a fidanzarsi con Max, se fino a quell’asso di tempo, non faceva altro che “sbavare” dietro la sorella gemella di Hanna, Maggie? E soprattutto, come si può mai perdere tutto quel peso in soli 11 mesi?
Sono interrogativi che Hanna non sa se riuscirà mai a risolvere.
Non è detto che la sua memoria ritorni come nuova. Non è detto che recuperi suoi 11 mesi.
Hanna resta ancora più sconvolta quando le viene raccontato di aver aperto una pasticceria tutta sua, grazie all’aiuto di un collaboratore anonimo. Questo non fa altro che aumentare la sua confusione e i suoi dubbi. Chi si nasconde dietro questo aiutante segreto?
Sarà forse il suo fidanzato? Perché no! Dopo attimi di tenerezza, ma imbarazzo e rigidità, Hanna decide di ritornare a casa, che incredibilmente si trova proprio al piano di sopra della sua pasticceria.
Cade in sonno profondo. Qualche ora dopo si sveglia abbracciata da due braccia calde e possenti, che sanno bene dove Hanna piace essere accarezzata a quanto pare. Sarà Max pensò Hanna. Accesa la luce, quello che vede è un tatuaggio di Hulk e un viso per niente familiare.
Lui la conosce bene perché sa come si chiama. Vedendole l’anello al dito va via deluso e infuriato.
Ancora più confusa e spaesata, Hanna è in preda al panico. Tradisce il suo fidanzato? Chi è quel bellissimo uomo che la teneva tra le braccia?
Hanna non sa nemmeno con chi parlarne. Non sa se prima dell’incidente avesse confidato il segreto almeno alla sua gemella Maggie. Non può rischiare di mandare in frantumi la storia con il suo uomo.
Decide di tacere e di andare ad un concerto della band dove suona il fidanzato della sorella Lizzy.
Ed eccoli lì, sopra quel palco, c’è lui. Il ragazzo con il tatuaggio di Hulk. Nate Crane è il suo nome.
Sguardi che si scontrano e occhiate fuggenti avvengono tra i due. Fin quando si scontrano e per la prima volta parlano. Lui è furioso, pensando che lei lo stesse prendendo in giro, ma lei si giustifica dicendo di aver perso la memoria.
Che scherzo del destino eh? Ha pensato Nate.
Hanna, nonostante non lo conosca, sente un’attrazione indecifrabile per quel chitarrista sexy che la fissa come se fosse l’unica donna sulla terra. Ma Hanna si chiede perchè. Perché ha tradito il suo fidanzato? Quindi forse è Nate il suo collaboratore anonimo?
Sempre più confusa Hanna non sa con chi parlarne. Si strugge e non crede di poter continuare la sua relazione con Max. Non dopo averla tradito.
Pochi incontri focosi con Nate e attimi seducenti dimostrano ad Hanna che è innamorata di entrambi uomini.
Attimi dei mesi passati riaffiorano via via con il passare dei giorni e Hanna è sempre più confusa e divisa a metà.
Max, però le confida che non hanno avuto ancora nessun rapporto. Lei è vergine e sa anche il motivo: perchè si è sempre vergognata del suo corpo. ha sempre odiato le sue curve e si è sempre sentita in imbarazzo a mostrare in suo corpo.
Ciò però non spiega il fatto che gli esami dimostrano che Hanna è incinta.

TRAMA : UN CUORE NON BASTA
Come avete potuto leggere del sunto del primo capitolo di “Un cuore non basta”, la vicenda terminava con la scoperta della gravidanza di Hanna.
Adesso, la nostra protagonista è in preda al panico.
La sua più grande preoccupazione adesso è: Chi è il padre del bambino?
Fino a qualche giorno fa, Max le aveva rivelato che in realtà non avevano ancora consumato la loro prima notte insieme, perché lei era molto schiva e si vergognava di mettersi in mostra davanti a lui.
D’altro canto, Nate aveva assicurato ad Hanna che non erano mai andati oltre le carezze.
E allora di chi è quel bambino?
Forse in quegli 11 mesi ha tradito con un altro uomo ancora?
Non le resta che cercare di ricordare gli eventi trascorsi. Ma Hanna sa bene che non dipende per nulla da lei.
I ricordi tornano come fulmini, in maniera sconnessa e non con una adeguate cronologia. Non saprà mai cosa è successo davvero.
Ma all’improvviso un ricorda le balena in testa: adesso sa con l’esattezza perché ha tradito Max.
O meglio, non l’ha tradito. Si erano già lasciati, quando aveva incontrato quel favoloso musicista di Nate.
Perché mai Max sarebbe stato lasciato da Hanna, dal momento che si dimostrava molto affettuoso e premuroso?
In realtà è tutto colpa ( o merito?) di Meredith, la donna con cui Max ha tradito Hanna.
Lei è una donna molto sola, con una bambina piccola, che all’apparenza può sembrare cattiva e spietata.
E’ stata lei a rivelare ad Hanna del tradimento del suo fidanzato.
E perché mai allora Max stava con Hanna se non l’amava? All’inizio era tutta colpa di un appoggio finanziario per la sua palestra, che avrebbe avuto dalla comunità se solo fosse rimasto con Hanna, dal momento che sua madre faceva parte della giuria che offriva questo appoggio.
Era di questo che si trattava!
Però nessuno sapeva che avevano rotto e soprattutto nessuno sapeva quando lei avesse accettato di sposarlo, dal momento che quando si era risvegliata all’ospedale aveva già l’anello al dito.
Quindi Hanna stava fingendo di stare ancora con Max, per fargli ottenere l’appoggio finanziario.
Ma Max è molto pentito e giura che non si tratta assolutamente dei soldi. Lui la ama, nonostante l’abbai tradita.
A questo punto Hanna sa bene cosa vuole: sa già a chi è destinato al suo cuore e sa anche il motivo per cui Nate non le aveva mai fatto nessuna promessa.
Nate confida ad Hanna di avere un bambino, avuto con la sua vecchia compagna Viviane, che nel corso della storia si rivelerà una vera e propria arpia.
Nate non vuole complicare la sua vita e soprattutto non vuole essere un padre assente, ma non sa ancora che Hanna è in dolce attesa e di certo non sa nemmeno che è suo figlio.
Un’altra notte di fuoco passionale scoppia tra Hanna e Nate, ma sa bene che quello sarà un addio.
Lui non vuole una relazione seria! Lui ha già la sua famiglia: suo figlio.
Hanna si risveglia nel letto di Nate vuoto. E’ partito in tour con la sua band e non tornerà molto presto.
Hanna ritorna alla sua vita di sempre, al fianco di Max che decide di provare a perdonare. D’altro canto, quando si era risvegliata aveva già il suo anello al dito, quindi, prima della caduta aveva deciso di accettare il matrimonio.
Poi una terribile notizia: l’elicottero della band di Nate è stato abbattuto da alcuni terroristi; non ci sono superstiti.
Ad Hanna crolla il mondo addosso, perchè avrà per sempre il rimorso di non aver detto a Nate che aspettava un bambino da lui. Forse se l’avesse saputo, non sarebbe mai salito su quell’elicottero e sarebbe riuscito a a sfuggire a quell’orribile destino.
Forse sì, ma ormai Nate è morto.
Hanna cerca di reagire, di andare avanti. Riprende la sua vita con accanto Max, che nonostante sapesse di Nate, decide di accettare gli errori della sua donna e di accettare il figlio che verrà come se fosse suo. Si scopre, tra l’altro che il collaboratore anonimo della sua pasticceria altro non è che (rullo di tamburi) ….Max, il quale aveva persino venduto la casa di campagna affinchè potesse realizzare il sogno della sua donna.
Iniziano attimi di tenerezza fra i due e lui ormai si è trasferito a casa sua per starle più accanto possibile.
Poi arriva un temporale in una notte costernata di fulmini e saette. Bussano alla porta del suo appartamento. E’ Nate.
OPINIONE PERSONALE
Devo ammettere che ho letto questo secondo capitolo tutto ad un fiato.
E’ stato davvero avvincente ed emozionante e ricco di passione e di sentimento.
Qui, vediamo ancora una volta la nostra Hanna con il cuore diviso a metà.
ma adesso che è incinta deve capire subito a chi dei due uomini vuole affidare per sempre il suo cuore.
Trovo questo libro davvero intrigante e ricco di colpi di scena, perché, fidatevi, le vostre aspettative saranno sempre messe in discussione.
Molta suspance e attimi sospesi, creano molta curiosità e ti spingono a leggere tutto il volume in un fiato solo.
Anche qui, come nel primo capitolo, è affrontato il problema di molte ragazze: il proprio peso.
Hanna non accettava il suo corpo prima dell’incidente e adesso che ha una forma più snella, inizia ad amarsi di più.
Per un certo verso non è un buon insegnamento, in quanto, secondo il mio parere le forme stanno bene a tutte.
Alcune delle frasi, a tal proposito, che mi hanno molto colpito sono le seguenti:
-Anna:” Max, avevo paura di farmi vedere nuda e pensavo di non essere abbastanza bella per te. Temevo di non essere tanto sensuale da nasconderlo, ero terrorizzata di poterti deludere”.
[ …]
– Max: “Pensavo che volessi solo aspettare. Invece avevi bisogno di sentirti bella, dovevi vedere quello che vedevo io, prima di fare l’amore con me”.
Il tema più importante di questo libro l’ho trovato proprio in questi versi. Perciò, care ragazze, vi ripeto: non conta l’aspetto fisico. Conta quello che avete dentro, perchè esistono diverse ragazze dall’aspetto meraviglioso, che in realtà dentro anno del marcio. Quindi, non lasciatevi intimidire: siete bellissime!Un personaggio che mi ha fatto particolare tenerezza, o per lo più pena, è stato quello di Meredith.
Lei è una ragazza bellissima ma molto cattiva. Sa di non essere felice, perciò vuole che nemmeno gli altri siano felici.
L’ho trovata una figura molto debole, che per valorizzare se stessa ha sempre screditato gli altri.
Quindi, a voi lettori che spesso vi riconoscete in questi atteggiamenti scontrosi: siate buone! Il proprio valore va messo in mostra facendo del bene, non svalorizzando gli altri.
Detto ciò consiglio la lettura a tutte le ragazze, che hanno bisogno di “una spinta” per acquistare più fiducia in sé stesse.
COLLANA
La serie si intitola UN cuore non basta.
Ogni volume no è auto- conclusivo, ma è un susseguirsi della stessa vicenda.
I libri che la compongono sono:
– Ricordi rubati ( narrato da Hanna)
– Verità scambiate (narrato con l’alternarsi di Hanna, Max e Nate)
– Scelgo te (narrato con l’alternarsi di Hanna, Max e Nate)
PLAYLIST utilizzata in VERITÀ SCAMBIATE
Tonight you’re perfect – New Politics
Chasing Cars – Snow Patrol
Angel – Sarah McLachlan
Human – Christina Perri
You can close your eyes – Brooke Fraser
Kiss me – Ed Sheeran
Magic – Coldplay
Lego house – Ed Sheeran
All of me – John Legend
Wild Horses – Alicia keys, Adam Levine
CONSIGLIO PER LA LETTURA

Se riuscite a leggere ascoltando la musica, vi suggerisco di associare la Playlist sopra citata. Personalmente, ho fatto così e devo dire che ne rimasta molto contenta dell’affinità tra musica e lettura. Tra l’altro quelle sopracitate sono le canzoni di riferimento all’interno del volume. Quindi complimenti alla scrittrice per la scelta azzeccatissima.
Non mi resta che augurarvi BUONA LETTURA!11738042_502929156531162_5225436972511907275_n

Annunci

3 thoughts on “VERITA’ SCAMBIATE. UN CUORE NON BASTA – LEXY RYAN

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...